Libero Torna all'articolo

Inviato da VINCI FRANCESCO il 27/05/2012 alle 11:05

SIG.DIRETTORE.NON E'POSSIBILE CHE IN UNA NAZIONE DOVE VIENE PREDICATA LA TECNOCRAZIA,SVILUPPO E ANCHE L'INNO DI MAMELI, DEVO UDIRE FRASI DI GOVERNANTI TECNICI E NON: BAMBOCCIONI,IN NOSTRI FIGLI NON VOGL IONO SVOLGERE CERTI LAVORI E LO VOGLIONO FISSO E SONO ANCHE SFIGATI.SE COSI' FOSSE,QUESTA RAPPRESENTA LA SOCIETA' SVI UPPATOSI A SEGUITO DI PRECEDENTI MALGOVERNI.ORA,CREDO,CHEPER ELIMINARE QUESTA ASSUEFAZIONE NON BASTANO LE FRASI OFFFENSIVE MA OCCORRONO I FATTI ED INFATTI RECENTEMENTE HANNO STABILITO UN CONTROLLO IMMIGRATORIO PERCHE' SI SONO ACCCORTI CHE CI SONO MOLTI DISOCCUPATI MHA! GRAZIE

Inviato da VINCI FRANCESCO il 27/05/2012 alle 10:43

CORTESE DIRETTORE.NON SONO POLITICO,MI CREDA E' TERRIFICANTE PENSARE CHE UNA NAZIONE(con a capo un ex uomo di sinistra)DOVE CI RICORDA CHE ESISTE ANCORA L'INNO DI MAMELI, MA CHE INVECE BISTRATTA I FIGLI DELLA PATRIA ITALIA CON FRASI COME:BAMBOCCIONI, SFIGATI CHE VOGLIONO IL LAVORO FISSO E SOTTO CASA E CHE CERTI LAVORO VENGONO SVOLTI DA IMMIGRATI, QUALE COLPA HANNO I NOSTRI FIGLI? SONO LORO CHE HANNO PRETESO IL TITOLO DI STUDIO OBBLIGATORIO E POI UN DIPLOMA, PERCHE' ABITUATIO AD EDUCARE I NOSTRI FIGLI AD ALTRO TIPO DI LAVORO. SONO TRADITORI DELLA PATRIA CHE DISPREZZANO I MIE

Inviato da giovanni il 21/05/2012 alle 09:43

No, caro De Dominicis,prima condanni la titubanza della Cancellieri e poi parli di politici che fanno"passerella".E' più giusto cher un Ministro non vada subito dopo un attentato e lassci lavorare in pace gli investigatori altrimenti,tutto "l'apparato" penserebbe più a proteggere l'Autorità che seguire le indagini.(sono convinto che la presenza immediata sia più passerella che sostanza)

Inviato da Roberto il 19/05/2012 alle 06:24

Poche cose. Seguo i vari programmi TV, giustissimo dibattere sui problemi ma.....pare che nessuno più si ricorda delle pseudo promesse del Monti-Governo.
Tagli alla Casta, riduzione della spesa pubblica, e tanto altro. Le uniche cose fatte, sono solo quelle di mettere le mani nelle tasche degli italiani. Giusto, le tasse vanno pagate, ma cio in proporzione dei servizi offerti. Le tasse vanno pagate, ma senza affossare e far morire di fame pensionati. Mantenendo un livello di assistenza sanitaria adeguato.Questo Governo che doveva "salvare" l'Italia, non ha prodotto che nuovi balzelli. Vergogna

Inviato da silvano il 16/05/2012 alle 10:50

sono un suplente in una sciola non vengo pagato da gennaio e come tanta altri come dovo fare?

Inviato da Paolo il 14/05/2012 alle 10:22

Sono d'accordo col Direttore, serve rilanciare una grande aggregazione dei cittadini italiani moderati, liberali

Inviato da mich il 12/05/2012 alle 16:25

Bolzano-alpini. come va signora l'adunata (anziana barista). bene bene , sembra di essere in Italia (risposta). nessun commento del giornalista televisivo . MEDITATE GENTE. se l'Europa è libertà , lasciamoli liberi.

Inviato da Carmelo il 11/05/2012 alle 11:19

Come posso inviarvi "uno scritto"
grazie

Inviato da claudio gariboldi il 09/05/2012 alle 17:09

Mi sembra che il Prof.Monti abbia in mente solo il pareggio di bilancio entro i termini stabiliti dalla Germania.Qui siamo in Italia,e le condiziioni sono diverse.Ci sono troppi dipendenti statali,che Prof. vada nelle industrie a vedere come si lavora e come si fa rendere il lavoro.Non possiamo,pena l'affossamento di una nazione,non abbinare grosse misure per la crescita dei privati(che sono quelli che mantengono il pubblico) e ,purtroppo,forte diminuzione di personale pubblico.La differenza tra uno determinato e uno cocciuto è l'intelligenza oggettiva, che il secondo non ha.Saluti

Inviato da carlo il 04/05/2012 alle 14:12

Perchè non si deve criticare e prendere le stangate in silenzio?Non basta essere propositivi
ha scritto Gariboldo ma bisogna avere la possibilità di poter attuare le proprie idee.
I politici hanno demandato i problemi ai tecnici e nonostante le lauree con lode ,incapaci di tirarci fuori da questo degrado hanno chiesto l'aiuto di altri tecnici e se ne stanno comodamente attaccati alle poltrone.Un'azienda se assume un tecnico per un compito specifico ,se ,questi,non è in grado di fare viene mandato a casa e non affiancato da altri.
C.zani