Umanità Nova Torna all'articolo

Inviato da vladimiro.rinaldi.ranuzzi il 26/04/2013 alle 11:47

Le ricche proprerità immobiliari e le altre ricchezze ,causa della povertà dei resi diseredati , dovrebbero essere vietate e punibili (altrimenti non è vera civiltà ma inciviltà :prepotenza diricchi sui poveri e ai danni della natura). Purtroppo la politica si rivela essere teatro di squallore e oppressione ,asservita,e i politici e gli altrti privilegiati i responsabili che causano la sofferenza alla povera ed onesta gente e alla natura. Perversi e perverse attori e attrici,ricche e ricche, che prendono sempre in giro la povera ed onesta gente.E causa di degrado pure dell'ambiente

Inviato da vladimiro.rinaldi.ranuzzi il 23/04/2013 alle 12:19

LA PROPRIERTA' PRIVATA TERRIERA NON DOVREBBE ESISTERE.E nemmeno l'abuso del suolo pubblico da parte di privati (oppure pubblici ) vandali e/o mafiosi .Si sentono di essere,coi soldi e la prepotenza,i soli padroni della terra ,della vita delle creature, delle risorse idriche,ecc. Poi desertificano con il cemento palazzinaro e loschi affari da capogiro la vita nostra,la natura,la biodiversità,lo spazio vitale. Posso capire (pure se fino a un certo punto) gli indigeni ,i contadini veramente piccolissimi proprietari,che la lavorano e rispettano .E ci fermiamo qui.

Inviato da vladimiro.rinaldi.ranuzzi il 22/04/2013 alle 11:24

Vorrei scrivere solo cose belle,amo la vita e la difendo. Amo e difendo la gente indifesa e la natura.E sono contro le nefandezze che la società borgese e benpensante infligge.L'avidità ,l'arroganza e la vanità dei potenti(e prepotenti) è la somma di tutte le follie.Si credono dei e dee. Ma la gente veramente importante e' gente comune e leale,onesta ;e per essa amerei scrivere solo testi incoraggianti.Perdonatermi!Ancora non mi riesce di non denunciare quella gentaccia che abusa del potere,la loro arroganza ,disonestà e incapacità di vero amore,di civiltà.

Inviato da vladimiro.rinaldi.ranuzzi il 21/04/2013 alle 10:34

DIVERSITA.' Ogni giorno,ogni attimo sono diversi.Di ogni creatura o cosa la diversità e' un aspetto dell'esistere, e dell'essere:vita,forma .Tutto e' in movimento e in trasformazione e nulla resiste alle leggi della gravita',dell'erosione e del divenire. Atomi si combinano.Divenire altro, sgomenta? Fiori spontanei, amori ,suolo,prteinfinito ..
Nemmeno le montagne e gli oceani sono alieni dalle diversità.Un poeta,un fotografo,un pittore una,persona che contempla ,si rende conto presto che la vita e' riproducibile solo per trasformazioni naturali.Nemmeno le foglie e i respiri sono uguali

Inviato da vladimiro rinaldi ranuzzi il 19/04/2013 alle 22:26

L'Italia non è mai stato un Paese,l'Italia è sempre stato tanti feudi aventi popoli maltrattati da tiranni laici e religiosi,dominanti.Ma tra le due fazioni una terza, non meno schifosa di quella dominante,serva e dominante anch'essa,pur nel suo formato ridotto, ha agito ed agisce da cuscinetto contro la povera gente. E' la categoria dei cosiddetti furbi e furbe , dei ruffiani e pidocchi rifatti.Durante il fascio faceva la spia,oggi e' ruffiana e la spia ,come prima.Fanno facilmente carriera,in politica come nei mass media,ecc.Che ai padroni e loro possa pigliare un colpo.

Inviato da vladimiro rinaldi ranuzzi il 19/04/2013 alle 16:30

CHIEDERE SCUSA. I lettori e le lettrici si saranno accorti da tempo degli errori di ortografia o di battitura che faccio e non correggo ,prima di metterli in rete.
E' imperdonabile da parte mia, avendone coscienza, questa limitatezza o scelleratezza.
Che si tratti di una specie di sindrome ?Disobbedienza verso me stesso ,tradimento nei confronti della scrittura , e offesa a chi legge ? Perchè dovrei ? Io vi amo.
A parte la mia cattiva vista,ci veve essere dell'altro.Forse inconsciamente desidero disobbedire alla parte migliore del mio ego .Di autore .Quasi me ne vergogno

Inviato da vladimiro rinaldi ranuzzi il 18/04/2013 alle 11:46

ES. Difendere chi non può farlo da se': innocente,impaurito. La liberazione dalle catene(imetaforiche o materiali),dai chiavistelli che serrano porte e portoni di luoghi di detenzione ,in primis:quelli dei luoghi di psichiatria, di clausura forzata;dove ci si puo'entrare per un nonnulla e finire per impazzire del tutto .o morire : di dentro se stessi,intanto.
I CIM,al contrario, dovrebbero rappresenatre l'alternativa :accogliente e libera .Invece sono diventati. da subito(per i piu' di )piccoli feudi di direttori e operatori:specie di politici italiani esenti da stigma.

Inviato da vladimiro.rinaldi.ranuzzi il 16/04/2013 alle 09:56

CARI COMPAGNI E CARE COMPAGNE DI POESIA E ALTRO INTELLIGERE
Stavo completando il mio commento poco fa quando e' sparito improvvisamente dalla pagina. Che sia un modo di dirmi di smetterla con i miei scritti? Un modo poco rispettoso per me che nessuno mi ha chiesto di farlo enessuno mi ha chiesto di non farlo ? Se di un capriccio di PC non si tratta ( forse scrivo troppo spesso(ma piccolo è lo spazio) e persino le macchine hanno il diritto di protestare..chissà cosa( chi,e perche' )ha provocato la sparizione del testo .C'e' qualcuno tra voi che può aiutarmi a comprenderlo ? Grazie

Inviato da vladimiro.rinaldi.ranuzzi il 15/04/2013 alle 10:06

Se nasciamo viviamo ,fosse pure un solo attimo,o cent'anni(nessuno sa la durata della vita) e moriamo.Lasciamo di noi ricordi belli o brutti.Siamo una specie molto complicata,ossessionata dai dubbi,in cerca delle spiegazioni,e c'è chi se ne approfitta.I piu' dotati ed onesti nella ricerca e l'etica non fanno profitti o speculazioni sulle paure primordiali oppure indotte .Invece cosiddetti guru(o altrimenti definiti) potenti e cialtroni si'.Dobbiamo difenderci da costoro, ecc. L'amore vero ,la vera amicizia e altri sentimenti e valori positivi non prostituibili teniamoci cari.(Continua)

Inviato da vladimiro rinaldi ranuzzi il 14/04/2013 alle 22:34

Abuso di potere esercitato nei confronti del personale dello stato, ma di parametri inferiori ,considerato ingiustamente vallallo dal gerarcume . Intrallazzi tra" stato "e mafie di vario genere .Mafie e mafiette.Prepotenze grandi,medie e piccole.Silenzi- Paure. Cooperative sociali che dimostrano essere ben altro: operanti malaffari. Permessi ottenuti con le complicità.Troppi affari sporchi .Appropriazioni indebite,sfruttamento di persone e luoghi pubblici ,finanche uoghi pubblici sanitari .
E molto uso ladrone ,altro che uso capione.Altri crimini.La chiamano democrazia,
non lo è.